“È libero sto posto?” – 175º derby capitolino

Curva+Sud+curvasud

di Quadraro

“Ogni derby risente di una particolare atmosfera, che attanaglia il tifoso, il giocatore, il dirigente. Nell’atmosfera delle stracittadine sono tutti coinvolti. E’ un’atmosfera che prende la città, il rione, la borgata, la stessa famiglia. I mass-media, con la loro esasperante attenzione, contribuiscono, poi, a far montare la tensione, quasi a renderla esplosiva. Sicché, ad ogni vigilia di Roma/Lazio, si congettura sui possibili risultati, ma, soprattutto,sui possibili incidenti. “Una città, una squadra: storia dell’A.S. Roma” – dicembre 1977-Enrico Mania”.C’è un solo giorno in cui la città eterna si ferma, e non è natale né capodanno, ma il giorno del derby. Oggi infatti alle ore 15.00 si disputerà la 175ª stracittadina,Tradizione popolare del calcio romano. “Cosa c’è di più bello del derby? Intendo dire, c’è qualcosa di più bello nella vita di un gol segnato nel derby? E’ meglio vincere uno scudetto perdendo i due derby? Ne siete sicuri?”Roma diventa silenziosa e attende con ansia che le 2 squadre, eterne rivali, entrino nell’arena, nel verde prato dell’Olimpico per scontrarsi a suon di tackle e goal per dare ai propri tifosi l’ebbrezza della vittoria e della gloria fino al derby successivo.E mentre Ettore combatte contro Achille, in una battaglia all’ultimo sangue , i due eserciti si sfidano a suon di cori, coreografie e sbandierate.Da 2 anni ormai la Roma non riesce a vincere quella fatidica partita, da due anni ormai i tifosi capitolini sono privati di quella gioia e di quell’onore.Ma domenica sarà diverso, si respira un’aria nuova, un’aria carica di rivalsa, la squadra della capitale sta macinando vittorie su vittorie, gonfiando, come il maestrale sulle vele, le reti delle malcapitate avversarie.Date a Cesare quel che è di Cesare dicevano gli antichi, ma domenica per 90 minuti sará diverso – “date Alla Roma quel che è di Roma”…la vittoria.”Stadio Olimpico. Derby Roma-Lazio. Poco prima della partita, un signore si accorge di un posto ancora libero proprio al centro della tribuna, mentre il suo è quasi dietro un pilone. Si avvicina al posto e chiede al tipo a fianco: – E’ libbero ‘sto posto? E l’altro: – Beh, sarebbe er posto dell’abbonamento de mi’ moje, ma lei ormai è morta… mettite pure a sede! – Te ringrazzio! Ma dimme ‘n po’, com’è che nun l’hai prestato a quarche parente, l’abbonamento che era de tu’ moje? – Magari domenica prossima… oggi so’ annati tutti ar funerale…”

Forza Roma, Forza Lupi, So’ finiti i tempi cupi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...