Pagellone del Lunedì (eccezionalmente di Martedì)

mosca   Il Pagellone del Lunedì – 13ª Giornata.

Brunetta, voto 3: ormai un must, sempre e ovviamente di “stima”.

Mario Adinolfi, voto 3: vedi Brunetta, solo un po’ più alto e un po’ più ingombrante.

Nicole Minetti e Belén Rodríguez, voto 3,5: la domanda è una sola: “Perché?!?!”. Peggio di Falcão al Monaco o di Zárate negli Emirati Arabi. No comment.

Romano Prodi, voto 4: tra i 101 di sicuro non c’era Vladimir Putin. Lo aiuterà ad organizzare il G8, potrebbe anche dargli qualche suggerimento su diritti civili e libertà d’espressione. È come se Beppe Bergomi fosse l’ospite d’onore al Gala di fine anno del Milan.

Michaela Biancofiore, voto 4: dichiara a Piazzapulita che le donne sarebbero ben disposte ad accontentare gli uomini di potere. E noi che pensavamo bastasse aprire un blog.

Inler, voto 4: è preciso nei passaggi come un Gugliemo Tell cieco e ubriaco perso. Altro che leone, domenica sembrava un bradipo.

Fassino, voto 4: è triste vedere come possa ridursi un uomo. Definisce nostalgico chi non vota Renzi, lui, uno di quelli che la sinistra l’ha guidata e l’ha ridotta così male. Riesce anche ad illustrare la mozione Renzi in piemontese in un circolo pieno di meridionali. Bollito.

Icardi, voto 5: se avesse fatto tanti gol quante donne ha avuto, l’Inter, con buona pace di Maxi López, non avrebbe rivali in campionato. Confuso.

D’Alema, voto 6: dopo aver detto che al Pd servirebbe un segretario come Rudi Garcia, la Roma non ha più vinto. Pare che abbia già detto che al Paese serve un premier come Renzi.

Mario Balotelli, voto 6 (di incoraggiamento): una può capitare a tutti. La seconda è un po’ più preoccupante. Pistola scarica.

Totti, voto 7: nel bene o nel “male” rimane lui il “Re di Roma”. I giallorossi senza di lui sono un’altra squadra e il suo essere tornato così indispensabile non può che essere il miglior spot contro la rottamazione. Evergreen.

Marek Hamsik, voto 7: il popolo, che scelse Barabba, ora fischia. I giornalisti, che devono vendere i giornali, lo insultano. Ma noi siamo col capitano coraggioso, con il numero 17, con chi ha scelto la maglia e non Parigi. Un voto di stima e di coerenza, contro i sondaggi e il populismo.

Ape Escape, voto 7: da Nocera Inferiore con furore. Vecchi, brutti e da rottamare, ma non sbagliano un colpo. Sono tra i favoriti di questa edizione di X Factor. Perchè da Chiellini a Materazzi, da Gattuso a Behrami, quelli che non sono mai di moda servono a vincere le partite.

I pinguini del lungomare di Salerno, voto 7: eroici, gladiatori, stoici e luminosi. Resistono agli insulti, agli sfottò e anche alle mareggiate. Impavidi, come quei calciatori di Terza Categoria che fino al 90° corrono instancabili sotto la pioggia.

Antonio Cassano, voto 8: riscatta da Behrami un vecchio favore fattogli a Bari Vecchia negli anni ‘90 e salva le caviglie. Vecchio, brutto, ma un giocatore di classe immensa. Infila al Napoli e a Reina un gran colpo di biliardo. Usato sicuro.

Rosaria Capacchione, voto 8: presenta un’interrogazione parlamentare per attenzionare il rischio di infiltrazioni della camorra nella vicenda delle bonifiche della Terra dei Fuochi. Gli altri urlano, lei lavora e non abbassa la guardia. Come il Sassuolo, è dalla costanza e dalla serietà che scaturiscono le vittorie.

Berardi, voto 8: uno dei membri della Redazione dice “segna come un turco”, e questo non può che essere una cosa positiva. Il baby talento in forza al Sassuolo è indubbiamente la rivelazione di questo campionato di seria A. Altro esempio del made in Italy che dovrebbe spronare i club italiani, soprattutto in questo momento di crisi, ad investire ancora di più sui vivai.

Llorente, voto 8: lo abbiamo massacrato anche noi, ma il Re Leone a suon di gol sta smentendo tutti. Riscatto.

Marco Belinelli, voto 8,5: il bolognese dei quattro moschettieri italiani in Nba ha messo la sua firma sull’undicesima vittoria di fila dei San Antonio Spurs, contro i New Orleans Pelicans. Al di là delle statistiche, è bello vedere come il Beli abbia fatto così in fretta ad adattarsi all’ambiente di una delle squadre più rodate della Lega. Immigrato d’eccezione, tiene alta la bandiera del made in Italy. È la nostra risposta sportiva a Oscar Farinetti. Belitaly.

Zorro Boban, voto 8,5: ricorda a Balotelli, e al calcio moderno, il senso del rispetto per i compagni e per la squadra. Con il suo rimprovero sostiene implicitamente la causa di #volevoilrigore. Sarebbe un ottimo dirigente del Pd che vorremmo.

Gianni Cuperlo, voto 9: nel suo intervento alla Convenzione Nazionale sottolinea implicitamente l’egemonia culturale di #volevoilrigore, citando Osvaldo Soriano, paragonando la Sinistra a quel calciatore che crea spazi dove spazi non dovrebbero essercene. La Redazione esprime “viva e vibrante soddisfazione”.

Federico Balzaretti, voto 9: dopo il gol nel derby, il terzino giallorosso si aggiudica un altro voto alto per l’onesta intellettuale mostrata con una risposta a Le Iene. Alla richiesta “cosa succederebbe se i calciatori omosessuali facessero outing?”, risponde “Le persone intelligenti lo accetterebbero”. Dovrebbe essere una cosa normale ma per il livello di conservatorismo che ancora attanaglia il mondo del calcio, è sicuramente una cosa apprezzabile.

Avramov, voto 9: i tifosi della Juve gli hanno preparato un altarino votivo, quelli della Roma un loculo. Saracinesca.

Jurgen Klopp, voto 10: con una splendida intervista a Repubblica (vabbeh, per stavolta passi), torna sotto i riflettori del calcio europeo con la sua idea “rock” del gioco. Una boccata d’aria fresca per noi e per tutti gli amanti del bel calcio. Come un uragano.

Belén Rodríguez

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...