Il Pagellone del lunedi, non eccezionalmente di martedì

moscaIl fruttivendolo di via Madama, voto 0: espone un cartello con scritto “qui non si vendono prodotti campani”, forse più che i prodotti campani, fanno male l’ignoranza ed il pregiudizio di certa gente. Inqualificabile.

Giocatori della Lazio, voto 1: giudizio pessimo non per la sconfitta subita con gli azzurri di Benitez, ma per l’umiliazione a cui hanno sottoposto il calcio italiano. Andare sotto la curva con la testa abbassata a chiedere venia agli ultras che gli urlano “Cacciate le palle” non è una bella immagine. Anzi. Manco il poeta Bondi avrebbe fatto così con B.

Le maestre allo Juventus Stadium, voto 1: i baby tifosi – con le curve squalificate – dovevano cancellare la vergogna degli insulti ai napoletani. Invece ad ogni rinvio del portiere i piccoli bianconeri in contemporanea urlavano “meddaaaaa” tra il silenzio e il compiacimento delle insegnanti che dovevano controllarli. L’avranno provato a scuola?

L’ala buonista della redazione, voto 1: IPOCRITI.

Il Partito Democratico, voto 2: lascia sfidare i contendenti alla segreteria in un dibattito di 90 secondi a risposta, come se i problemi del Paese e del partito si potessero risolvere nella durata di uno spot pubblicitario.

Bondi e Formigoni, voto 2: il poeta ed il chierichetto si azzuffano alla Camera come due bulletti di periferia. Uno spettacolo pietoso, anche perché alla fine non è volato neanche uno schiaffo. Credibilità zero.

Antonio Di Pietro, voto 2: dichiara di sostenere Matteo Renzi. E che c’azzecca?!

Brunetta, voto 3: di stima, come sempre.

Lo spezzatino della serie A, voto 4: costringe la redazione a “lavorare” un giorno in più e a far uscire il pagellone di martedi.

Saccomanni, voto 4: continua a dire che nel 2014 ci sarà la ripresa. “Attento che pure te menano prima o poi”

Armero, voto 4: il colombiano sta al ruolo di terzino come Gasparri sta alla sagacia.

Paolo Maldini, voto 5: era quasi riuscito a vendicarsi e a far cacciare Galliani. Ritenta, sarai più fortunato.

Fabio Fazio, voto 5: non invita Civati al suo programma. Un po’ lo capiamo. Avrebbe risposto in 90 secondi ad ogni domanda e la trasmissione sarebbe durata 3 minuti. Ma nonostante queste premesse poteva fare lo sforzo di dargli il suo giusto spazio.

Silvio Berlusconi, voto 6 (di media): 8 per l’abile mossa: lui all’opposizione, Alfano al governo e la prossima campagna elettorale pronta. 4 per il comizio dinanzi Palazzo Grazioli: ci saremmo aspettati qualche emozione in più, ed invece la solita solfa. 6 per la salomonica divisione in casa Milan tra Barbara e Adriano: ai cuori non si comanda.

Dudù, voto 6.5: il cane del cavaliere ci fa preoccupare con la notizia di un possibile “infortunio” e il possibile intervento per toglierlo ai “genitori”. Con il nome da calciatore brasiliano, spiccherebbe al centro della difesa dei rossoneri. Abbaia Bonito.

Gonzalo Higuaín, voto 7: alla faccia delle “cicciuettole” e di chi lo definiva un “pacco”, il Pipita gioca una partita incredibile e il primo gol è da cineteca. Una percussione da centrocampo incredibile, da vero campione. A voi un parallelo. http://goo.gl/7NEhy8 http://youtu.be/SEUUUBDDBcs

Kakà, voto 7.5: rispunta dalle acque come Edmond Dantès e ci offre l’ennesimo spot anti-rottamazione. Evergreen.

Llorente, voto 8: a Torino e nelle redazioni qualcuno si aspettava Kovačević, e invece è il Charles del 2000.

Bambini tifosi della Juve, voto 8: coerenti fino in fondo, urlano ”merda” ad ogni rinvio del portiere. Contro il buonismo e l’amore imposto per decreto legge, irridono e ridicolizzano atti demagogici e mielosi. Speranza per il futuro.

Sau, voto 9: a due settimane dall’alluvione, il ragazzo di Tonara si commuove dopo il pareggio in zona Cesarini.

Di Natale, voto 9: il sombrero di tacco, visto sabato, è la dimostrazione che il calcio è uno sport meraviglioso e che la classe non ha età. No alla rottamazione e al calcio moderno.

Togliatti, voto 10: postumo, di stima. Il Migliore.

La Redazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...