Il Pagellone del Lunedì

Immagine

Epifani, voto 3: intervistato dall’Annunziata dopo l’ibernazione, dimostra di essere stato il Seedorf del Pd.

Vendola, voto 3: parla di sinistra che fa cose di destra e della sinistra che perde. Catenacciari di tutto il mondo unitevi.

Brunetta, voto 3: non ti dimentichiamo caro renatino. Sempre con grande stima.

Moretti (amministratore delegato Ferrovie dello Stato), voto 3: caro Moretti immagina se in queste ore Keisuke Honda minacciasse il Milan di andare via se non gli aumentassero lo stipendio. Ecco ora fatti la domanda e datti la risposta. Noi ti consigliamo una canzone di Maria Nazionale: “CIAO CIAO”.

Poletti, voto 3: riesce a peggiorare la riforma Fornero. Un pò come Seedorf: riuscire a far rimpiangere Allegri non era certo impresa facile. Solo che adesso a piangere saranno giovani e precari. Altro che la Coop sei tu.

Bergessio, voto 4: si crede chirurgo plastico e prova ad aggiustare il naso a Chiellini, inutile e dannoso, per il Catania e per Chiellini

Balotelli, voto 3: su Twitter posta due pistole e “Conta solo la famiglia. La vita è piena di gente falsa”. Se fossimo nei calciatori del Milan o in Seedorf ci preoccuperemmo un poco.

Hollande, voto 4: prova a fare il Berlusconi francese tra donne e tradimenti. Ma gli riesce male, molto male. Perde malamente le elezioni. Tombeur de femmes da Terza categoria.

Seedorf, voto 4: un po’ come Enrico Letta, galleggia in attesa del Renzi rossonero. #Staisereno

Mazzarri, voto 5: questa volta possiamo dire che ha ragione a lamentarsi, l’inter meritava di più. Ma sia benedetto il turno infrasettimanale che limita i lacrimoni di Walter

Immobile, voto 7. Nomen omen? In comproprietà tra Juve e Toro. Con Tevez è derby per la classifica marcatori. Poco esposto al gossip e al chiacchiericcio come avviene per molti suoi colleghi di reparto. Un attaccante vecchia maniera che parla poco e segna molto. Una buona notizia per la nostra nazionale e il calcio italiano.

Tevez, voto 8: per espugnare Catania la Juventus si affida all’ Apache. Un suo scatto lancia la Juventus verso il traguardo dei 100 punti

Signora di Avellino, voto 8. Scena 1. Dialogo tra sposati ” Marito mio dove vai ogni domenica?” – “Allo stadio cara, non fare la gelosa”. Scena 2. Rissa al Partenio durante Avellino – Siena, ma non tra tifosi avversari. Lei, insospettita lo ha seguito. Andava davvero allo stadio, ma con l’amante. Li ha picchiati entrambi, candidandosi con prepotenza al Premio Montero 2014. P.S. A lui voto 3: farsi umiliare in questo modo, come un Maxi Lopez qualsiasi.

El Clasico, voto 10. La redazione è rimasta incantata dallo spettacolo che ieri Real e Barça hanno dato al Santiago Bernabeu. Due squadre all’attacco, azioni e giocate fantastiche, sette gol, campioni assoluti in ogni reparto. Fare il parallelo con i big match italiani mette profonda tristezza.

Annunci

2 thoughts on “Il Pagellone del Lunedì

  1. Pingback: Il Pagellone del Lunedì | etarozzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...