Pagellone del Martedì

mosca

Pagellone del Martedì (33a giornata)

Grillo, voto 1: trasforma a suo piacimento “Se questo è un uomo” di Primo Levi e la foto dei cancelli di Auschwitz per attaccare tutti coloro che non la pensano come lui. Per usare un linguaggio vicino al comico genovese diciamo: Caro Beppe hai cacato fuori dal vaso! e puzza pure tanto. Ps: a questo punto gli manca solo un intervento a favore delle tesi negazioniste. Così recupera gli ultimi voti dei neonazisti.

De Gennaro, voto 1: e la rottamazione si fermò davanti a lui, alzò le braccia, chinò il capo e chiese scusa. Per fortuna non si trovavano in una scuola…

Gazzetta dello Sport, voto 2: capiamo che il giornale ha sede a Milano, ma dedicare le prime 11 pagine a Inter e Milan come se avessero vinto scudetto e Champions ci pare veramente esagerato. Aspettiamo a breve un’edizione monografica su Mazzarri e le sue gesta in panchina.

Dell’Utri, voto 2: come diceva Anita Ekberg nella Dolce Vita, “Marcello come here, hurry up!”.

Brunetta, voto 3: con la massima ed immutabile stima.

Guerini, voto 3: dice a D’Alema di star sereno che le tessere arriveranno, intanto Chiamparino, che domenica ha dichiarato di volersi di nuovo tesserare, è andando nel suo vecchio circolo e non ha trovato più nulla. Guerini fai presto, prima che cambino di nuovo tutti idea.

Gene Gnocchi, voto 3: il comico (?) emiliano ospite fisso alla Domenica Sportiva ormai è alla frutta. Le sue battute e gli interventi durante la trasmissione non fanno più ridere nessuno.

Berlusconi, voto 4- : ormai circondato dalla Pascale, dalla Rossi e la Santanchè dovrà anche scontare la pena in un centro anziani. Neanche Adriano ha avuto un finale di carriera così deprimente. Se cerca di scappare all’estero, lo comprendiamo.

Novaretti, voto 4: il difensore laziale entra al 65° e gli tocca marcare Higuain. Il Pipita a fine gara ha ringraziato mister Reja.

Bonaiuti, voto 4: lui dichiara che lascia Forza Italia, in verità è stato fatto fuori dal cerchio magico. Rottamazione in salsa Pascale.

Bergomi, voto 4: l’Arturo Parisi della televisione italiana.

Eder, voto 4: da rigorista lascia battere il rigore a López. Mihajlović durante la pausa se lo mangia negli spogliatoi. Lui capisce la lezione e nel secondo tempo si fa espellere cercando la rissa con Samuel e Handanovič. Se Mihajlović a fine gare lo ha preso a legnate, questa redazione è pronta a testimoniare a favore del Mister.

Alessia Mosca, voto 5: la capolista del Pd-Pse alle Europee è stata la presidentessa dei giovani del Ppe. Un po’ come se il capitano dell’Inter fosse il vecchio capitano della primavera del Milan.

Emma Marcegaglia, voto 6: l’ex numero uno di confindustria viene chiamata alla guida dell’Eni. Meno male che Renzi diceva che la situazione di questo Paese era colpa degli industriali. Donna per tutte le stagioni.

Paolo Cirino Pomicino, voto 7: dopo quindici anni di fidanzamento decide di sposarsi all’età di 74 anni. A lui i nostri auguri di buone nozze! Il testimone era Gianni De Michelis: non osiamo immaginare cosa sia potuto accadere durante i festeggiamenti. Divertimento assicurato!

Gilardino, voto 7: entra e segna, gol inutile ai fini del risultato ma dimostra comunque di essere un attaccante di razza.

Lichtsteiner, voto 7: non sarà simpatico ma il suo “non ce la faccio più, non ce la faccio più” rivolto a Rizzoli e Conte è un premio alla sincerità.

Montolivo, voto 7,5: viene accostato da questa redazione a Matteo Orfini, si esalta e segna il gol della vittoria del Milan.

Giovinco, voto 7,5: …il vino buono!

Wanda Nara, voto 8: dopo le ultime prestazioni di Icardi è ufficialmente il nuovo direttore sportivo dell’Inter. Ovviamente il voto per la bionda argentina è un giudizio puramente tecnico.

Roma, voto 8: nonostante gli infortuni, i giallorossi di Garcia portano a casa i tre punti grazie ai gol dei “piccoli attaccanti”. Le grandi squadre si vedono nei momenti di difficoltà, quindi possiamo dire che una grande squadra sta facendo una grande stagione.

Taddei, voto 8: un altro gol nell’ultima giornata, dimostrando anche grande attaccamento alla maglia. Speriamo che presto anche il Pd sostituisca Filippo con Rodrigo.

Maxi López, voto 8: il cornuto e mazziato è inflazionato. Dopo una giornata di merda come quella di domenica, un bell’otto in pagella per risollevare il morale. Restiamo umani.

Lo stato sociale, voto 8: il 14 è uscito il loro nuovo singolo, l’album è in arrivo a dicembre. “C’eravamo tanto sbagliati” è un brano di quelli che piacciono. “A chi non sta né a destra né a sinistra che se fosse su una strada finirebbe investito” è chiaramente la nostra linea da tifosi. Unica loro pecca è l’endorsement ricevuto da Civati, che si sa, tutto quello che tocca finisce male.

Yaya Touré, voto 8,5: un voto di incoraggiamento per il centrocampista ivoriano del City, vittima di un grave infortunio che mette fine alla sua stagione inglese e rischia di fargli saltare anche il mondiale brasiliano. Un momento bruttissimo per ogni amante di calcio. I nostri migliori auguri di pronta guarigione, Yaya.

Icardi, voto 9: dopo le ultime partite ci si chiede perché Mazzarri l’abbia tenuto spesso in panchina. Batte Maxi López anche sul campo.

Cerci-Immobile, voto 9: La partita era ormai persa, ma al 92° e al 93° la magnifica coppia granata segna due gol da antologia del calcio e regala la vittoria al Toro. Un finale da sogno per qualsiasi tifoso. I cardiopatici e i tifosi del Genoa non saranno molto d’accordo.

Higuaín, voto 9: hattrick per il Pipita e porta il pallone a casa. Sopratutto supera i 16 gol di Maradona in campionato e per un argentino che gioca a Napoli, vale molto di più di una Scarpa d’oro.

Gerrard, voto 9: rinunciate voi alla pioggia di milioni di sponsor di Real e Chelsea per vincere con la maglia della squadra del cuore.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...