Un raggio di sole dalla Scozia

di Veleno.

E così il Celtic di Glasgow vince l’ennesima Scottish Premier League; la numero 45 per l’esattezza. Considerando che l’unica squadra in grado di vincere più dei biancoverdi, i Rangers, sono relegati nella terza serie del calcio scozzese, diciamo che questa vittoria è tutto fuorché una sorpresa.

Non sorprendono nemmeno il calore del Celtic Park e le coreografie dei suoi fantastici tifosi, che lo rendono una delle bandierine piùimportanti sulle mappe degli amanti del gioco.

Se tutto quello che è successo è, come dire, scontato, vi chiederete “cosa c’è di strano, allora?!”.

Quello che mi ha spinto a buttare giù queste righe, è un episodio successo a fine partita, durante i festeggiamenti di rito.


L’allenatore dei biancoverdi, il nordirlandese Neil Lennon, si avvicina a bordo campo (Il Celtic Park è uno stadio in pieno stile British, con le tribune incollate al campo), con la medaglia d’oro dei campioni di Scozia in mano, e la infila al collo di un piccolo tifoso disabile, in piedi sui cartelloni pubblicitari, sorretto dal babbo. Il bambino esplode di gioia, ma si concentra subito su altro, indicando qualcuno che sta venendo verso di lui. Il qualcuno in questione è Georgios Samaras, bomber e giocatore più rappresentativo dei campioni di Scozia. L’attaccante si avvicina al bimbo e lo prende in braccio, portandolo con sé nel giro di campo celebrativo.

Piccoli gesti che fanno emozionare tantissimo, quelli dei due biancoverdi, e che hanno significato il coronamento perfetto ad una splendida giornata vissuta da questo piccolo tifoso.

In un calcio che fa parlare di sè sempre più per episodi negativi e comportamenti deprecabili, un momento così non può che essere una “boccata d’ossigeno” per gli amanti del bel calcio, quello che va oltre il rettangolo verde; quello che fa sognare milioni di ragazzini e che stampa un sorriso sulla loro bocca, nonostante tantissime difficoltà.

Questo è il Calcio che ci piace. Questo è il Calcio di #volevoilrigore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...