Pagellone mundial – 3ª Giornata

Giovanni_Trapattoni_634410Rodriguez Moreno, voto 1: non possiamo permetterci di affrontare una causa per ingiurie. Ci limitiamo al voto più basso per l’arbitro di Italia-Uruguay e al premio Byron Moreno della settimana.

Buffon, De Rossi, voto 2: come Di Battista, appena vedono la telecamera si esaltano e si scagliano contro il “dissidente”. Il vero leader si vede in campo, nello spogliatoio e non in tv. Grillini.

Lo streaming (in politica), voto 2: più che ad esigenze di trasparenza soddisfa solo dei pruriti da voyeur di alcuni italiani. Una specie di Grande Fratello che ha per protagonista le istituzioni italiane. Alle fine ci proporranno di votare chi eliminare tra quelli in nomination tramite televoto.

Bonucci, voto 2: piuttosto che fare la voce grossa con Balotelli durante l’intervallo, avrebbe dovuto marcare Godin e non il suo amico immaginario durante l’azione del gol.

Rebic, voto 3: si fa espellere per un’entrata da codice penale a partita quasi terminata quando la Croazia perdeva con due gol di scarto. Bollito.

Zaccheroni, voto 3: questo non è un mondiale per allenatori italiani.

Blatter, voto 3: sempre più il nostro Renatino mundial. Stima infinita.

Brunetta, voto 3: sentivamo la sua mancanza. Voto di stima.

Speranza e Serracchiani, voto 4: qualche caffè, un aperitivo, un gelatino potevano pure andarlo a prendere durante la diretta streaming, nessuno avrebbe notato la loro assenza. Mica dovete pettinare le bambole.

Prandelli, voto 4: gentile e sognatore come Vendola. Balotelli è stato per Prandelli quello che per Nichi è stata la Spinelli. Ma sopratutto a tutte e due non piace vincere. Apprezziamo le dimissioni.

Capello, voto 4: Putin e la Kamčatka ti aspettano, caro Fabio.

Balotelli, voto 4: hai ragione Mario, è ingiusto addossare su di te tutte le colpe. Ma non ti crucciare, sei italiano a tutti gli effetti, o meglio, con tutti i difetti.

Cristiano Ronaldo, voto 4: timbra il suo primo gol al mondiale quando il Portogallo era già con un piede e mezzo fuori dal mondiale. Un po’ lento nello svegliarsi.

Civati, voto 5: stavolta non è colpa sua, ma solo sfortuna, a quanto pare, il leader della fronda interna del pdl a favore del Senato elettivo si chiama Augusto Minzolini. Il pdl non ha trovato il suo Renzi ma il compenso ha già il suo Civati.

Pirlo, voto 6: “se il nuovo ct vuole, in Nazionale verrò sempre volentieri”. L’unica notizia positiva degli ultimi giorni.

Grecia e Costa Rica, voto 6: si sono entrambe qualificate agli ottavi ed una delle due ci sarà anche ai quarti. È un po’ come vedere quelli di Ncd al Parlamento Europeo.

Verratti, voto 7: l’unico che ha giocato a calcio nella disfatta contro l’Uruguay. Il 7 è un voto di fiducia e prospettiva.

Marquez, voto 7: il capitano del Messico trascina i suoi compagni agli ottavi.

Depay, voto 7: l’olandese ha cominciato come riserva, ma si sta facendo strada a suon di assist e gol. Non male per uno classe ’94.

Orlando, voto 7: era il miglior ministro del governo Letta, si conferma tale anche col governo Renzi.

Svizzera, voto 8: sono immigrati e rossi. E vincono.

Messi, voto 8: l’argentino pare che abbia voglia di scrivere il suo nome nella storia di questi mondiali.

Akinfeev, voto 8: siamo solidali con il portiere russo. Pensateci, ora dovrà tornare nella madre Russia e incontrare Putin. Abbiamo già pronto l’hashtag #salviamoIgor.

Abete, voto 8: dimissioni irrevocabili. Finalmente.

Slimani, voto 8: dopo lo storico passaggio del turno, crediamo che in Algeria verrà incoronato come eroe nazionale.

Samaras, voto 9: trasforma all’ultimo secondo l’unico rigore che fa bene alla Grecia. Dritti agli ottavi.

Colombia, voto 9: gioca bene, divertono e si divertono. Fate attenzione a questa squadra. Mamma li colombiani.

Belgio, voto 9: anche in 10 riescono a vincere. I nostri diavoli rossi chiudono il girone a punteggio pieno. E poi non dite che non ve l’avevamo detto. Continuiamo a pavoneggiarci.

Football manager, voto 9: se per molti Celso Borges, Ruiz, Brahimi, Slimani o Depay prima del mondiale erano dei perfetti sconosciuti, per il manager di FM sono quasi degli amici con cui bevi la birra la sera, riescono a ricordare le loro prestazioni virtuali anche ad anni di distanza.

Neymar, voto 9: trascina da solo un brutto Brasile. Regala giocate fantastiche. Un consiglio: attento alle caviglie.

Lo streaming (calcistico), voto 10: dato che la Rai ha deciso di non coprire tutto il mondiale con le dirette delle partite, lo streaming via internet rimane l’unico mezzo per accedere al diritto costituzionale di guardare in diretta tutte le partite del mondiale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...