DI COME SKY HA MANIPOLATO LA MOTOGP

di Marco Gaggiano

Non vi sembra strano che all’indomani di Juve-Roma ci si precipiti a presentare un’interrogazione parlamentare al ministro Padoan e un esposto alla Consob per gli errori arbitrali ma nessun onorevole, dopo il ballottaggio fratricida che per la seconda volta ha portato all’eliminazione di un gruppo di Morgan da X Factor, abbia avuto il coraggio di urlare allo scandalo? Come mai Fedez non ha perso la poltrona dopo l’attacco in rime a Napolitano? E perché per passare il turno a Tu Si Que Vales (il nuovo format di talent scouting in onda su Canale 5) bisogna esser acrobati circensi ex atleti olimpionici diplomati al conservatorio con una storia tragica alle spalle, possibilmente riassumibile in 5 post-it di Francesco Sole, mentre se ti chiami Trava e tuo padre è condirettore de Il Fatto Quotidiano superi le selezioni di Italia’s Got Talent con 110 e lode, standing ovation e bacio accademico di Nina Zilli?

Meditate gente, maditate: C’Ѐ DEL MARCIO IN SKY!

Continuate pure a discorrere e teorizzare sulle lobby del gioco d’azzardo, dei gay e degli ebrei mentre le pay tv si accingono a conquistare l’Universo!

Non siete convinti? Bene, allora spiegatemi questa:

2009: Valentino Rossi vince il suo ultimo mondiale in Moto GP, il nono in assoluto, con 306 punti, 6 vittorie e 13 podi.

Gaggiano2

GALLINA VECCHIA FA BUON BRODO è l’anagramma di “Passa a Sky, avrai il meglio del cinema e delle serie TV, la Serie A, il calcio internazionale, 12 canali di intrattenimento e Sky on Demand. Tutto in HD”. Coincidenze?!

2010: Valentino terzo nella classifica piloti, alle spalle di Lorenzo e Pedrosa. 233 pt, 2 vittorie e 10 podi.

2011/2012: Valentino passa in Ducati, scelta che per alcuni segnerà la fine della sua pluridecorata carriera. Difatti in due anni riuscirà ad andare a podio solo tre volte, mai sul gradino più alto.

2013: Vale torna in Yamaha, con scetticismo generale, e dopo un’annata di alti e bassi riuscirà a piazzarsi quarto in generale, dietro tutti i migliori, con una vittoria e 6 podi.

2014: LA MOTOGP PASSA A SKY IN ESCLUSIVA; Rossi, a 35 anni suonati, con ben 295 pt (11 in meno del 2009), due gare vinte e 13 podi termina la stagione al secondo posto dimostrando, soprattutto negli ultimi GP, una competitività che fa ben sperare per 2015.

Una ripresa che ha del miracoloso, una vera e propria resurrezione, come quella di Berlusconi nelle Politiche del 2013 (Berlusconi che, con l’esperienza di Tele+, può esser considerato a tutti gli effetti il padre naturale di Sky), quella di Gesù – che non a caso è salito a Sky e siede alla destra del Padre – e, ancor prima, quella di Lazzaro (che secondo i vangeli apocrifi si chiamava Cielo; da qui la conversione di “Alzati e cammina, Lazzaro!” in “Sky, Go!”).

Continuate a credere che si tratti esclusivamente di una fitta rete di coincidenze? Allora sarò costretto a giocarmi l’ultima carta, una rivelazione che provocherebbe stitichezza persino ad Adam Kadmon: la conquista del decimo titolo di Rossi è già stata annunciata da Sky. Il decimo canale di Sky Italia (il 110) corrisponde a Sky Atlantic, che ha esordito ad Aprile di quest’anno trasmettendo in anteprima House of Cards, il cui protagonista Frank Underwood (SPOILER ALERT) nella seconda stagione diventerà il 46° Presidente degli Stati Uniti.

gaggiano 4Siete ancora titubanti?!

gaggiano3

Bene, vorrà dire che solo un servizio de Le Iene potrà togliervi le fette di prosciutto dagli occhi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...