Occhi e orecchie su San Siro

di Marco Gaggiano

“Il calcio costituisce oggi con la musica leggera il solo sfogo dinamico e culturale d’una popolazione nelle cui vene è ormai dubbio che perdurino molti globuli ereditati dai santi e dagli eroi, dai navigatori e dai martiri ai quali si rifà graziosamente la storia imparata a scuola.” (Gianni Brera)Stasera evitate di riflettere sulla logica illogica delle bottigliette d’acqua senza tappo e dei petardi di Italia-Croazia. Stasera cercate di non pensare al meccanismo malsano dei controlli folli coi deboli e deboli coi folli. Stasera, almeno stasera, sottraetevi alla dialettica da bar delle curve-trincee, degli stadi inadatti alle famiglie e del calcio pericolosa valvola di sfogo di pulsioni represse.

Stasera, dopo sette anni, torneranno i tamburi a San Siro. Torneranno i tamburi grazie ad un gemellaggio tra due tifoserie che si son sempre rispettate e stuzzicate a vicenda con la genuinità e l’affetto di due cugine. Torneranno i tamburi perché, come ha dichiarato Luca Lucci, il leader della Sud milanista “i tamburi creano atmosfera e non hanno mai fatto male a nessuno”, un’atmosfera che la Gazza ha definito “old school”, una sorta di richiamo al gusto sublime del calcio italiano degli anni ’80. E, lasciatemelo dire, mi piace pensare che tornino i tamburi allo stadio anche grazie ad Aldro (Federico Aldrovandi), che nell’ultimo derby ha unito le cugine in un applauso interminabile.

Secondo il grande batterista jazz Andrew Cyrille “Il tamburo è la madre della musica, è come il battito cardiaco. Trasmette la pulsazione, l’energia, il feeling fondamentale.” Ecco, il mio augurio è che stasera, a San Siro, queste pulsazioni siano così forti da soffocare le voci di chi continua fermamente ed erroneamente a sostenere che il tifo organizzato sia una piaga da combattere con ogni mezzo.

Permettetemi dunque di lanciare un appello, uno di quegli incitamenti che in genere siete abituati a leggere sui siti delle curve più che su Volevoilrigore: stasera riunitevi su un sofà, in un pub, in un club o dovunque vogliate (ehm, un consiglio: non andate allo stadio perché si va verso il tutto esaurito e c’è addirittura la probabilità che il record di incassi relativo al campionato venga superato) e sintonizzatevi sul match alle 19:00, quando Ale e Franz avranno l’onore di lanciare i cori  rispettivamente per la Beneamata e per i Diavoli. Sarà senza dubbio una grande festa per tutti coloro che credono ancora in questo sport.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...