Il Pagellone (14a Giornata)

Questo pagellone andrà in onda in maniera ristretta causa l’assenza da Tv e giornali di Pina Picierno da quasi un mese. Senza i suoi preziosi spunti la nostra capacità di sarcastica invettiva risulta drasticamente indebolita. Ce ne scusiamo con il nostro pubblico e facciamo un appello a Renzi: scongelala!

Campionato spezzatino, voto 0: contro le logiche moderne di questo neo-liberismo calcistico. Più abbonati alla pay per view e meno biglietti ai botteghini. Sempre in direzione ostinata e contraria. No al calcio e alla politica moderni.

Buzzi, voto 0: come quelli che dicono che il calcio è una passione pubblicizzando le loro aziende e poi  scopri che fanno cucire i palloni ai bambini.

Di Battista, voto 1: è convinto che Papa Francesco prenda spunto da lui nei suoi discorsi. A questo punto dobbiamo rivalutare le scie chimiche.

I mercati, voto 2: la Grecia anticipa le elezioni presidenziali e la borsa crolla del 13%. Un messaggio chiaro contro la democrazia nel Paese culla della democrazia. Fermiamoli prima che sia troppo tardi.

Alemanno, voto 2: ecco perché non si scandalizzava quando veniva accusato delle assunzioni di parenti. Con gli amici camerati faceva peggio.

Disuguaglianza, voto 2: uno studio Ocse dice che per ogni euro che va ai più poveri ne vanno 10 ai più ricchi. La politica dovrebbe trovare rimedio a questo e stavolta non basteranno 80€.

Vidal, voto 3: AAA cercasi il giocatore straordinario dell’anno scorso, disperatamente.

Brunetta, voto 3: le attestazioni di stima nostre nei suoi confronti non finiranno mai!

Tavecchio, voto 3: dice si alla “goal line tecnology” per il prossimo anno. Prima però ci vuole l’assenso del Presidente della FIGC. Rivolgersi a Lotito.

Salvini, voto 4: dopo il suo panino tonno e maiale a Mosca, riusciamo a capire il motivo della sua forma fisica.

Ghirardi, voto 4: dodicesima sconfitta per il Parma. La nave affonda e Ghirardi sembra essere lo Schettino di turno. Vende tutto a petrolieri russi: ora sappiamo Salvini cosa faceva nei suoi viaggi a Mosca.

De Sanctis, voto 4: il portiere della Roma sembrava la Moretti in TV. Una papera ad ogni azione del Sassuolo.

Difesa del Napoli, voto 4: nel primo con l’Empoli, gli azzurri subiscono solo una rete. I ringraziamenti vanno a Maccarone e Tavano. Allo sbando.

Il telefono di uno della redazione, voto 4: inseparabili. Come Dalmat e il pallone al limite della propria aria di rigore o la Moretti con una candidatura. Solidarietà alla sua compagna.

Mancini, voto 5: non sappiamo ancora se lui ha tirato un pacco a Thohir o viceversa, in ogni caso nemmeno Forza Italia senza Silvio sembra cosi allo sbando.

Il maglioncino rosso di Renzi, voto 5: da li al maglioncino verde di veltroniana memoria il passo é breve.  Ma resta comunque una scortesia verso Andrea Baldini che da 3 mesi stava provando ad indossare una camicia bianca.

De Guzmàn, voto 6: l’uomo della provvidenza. Non è la prima volta che salva il Napoli da una sconfitta. Si vocifera che Guerini, abbia rottamato Migliore per candidare l’olandese alla Presidenza della regione Campania. Con buona pace di De Luca, Cozzolino e delle primarie.

Pini, voto 6: la prestazione sarebbe da 7, ma per noi che siamo contro il calcio e la politica moderna le togliamo un voto per via del trucco.

Marino, voto 6: passa da inetto a eroe in meno di una settimana per quasi tutta la stampa. A volte ci chiediamo come sia possibile. Caro Sindaco quella che ti aspetta non è una tappa pianeggiante, ma davanti a te c’è il Mortirolo e lo devi affrontare pure con il cambio rotto. Hai voluto la bicicletta e mò pedala.

Stramaccioni, voto 7: la vendetta é un piatto da servire freddo. Ma qui gli interisti hanno sfiorato lo psicodramma.

Dybala, voto 7: quinto gol consecutivo. L’italo-argentino-polacco in settimana aveva scelto la sua nazionale ovvero l’Argentina. Peccato per noi.

Mara Venier, voto 7: il dossier più bollente sulla scrivania di Silvio Berlusconi ha il suo nome. Sarà lei la candidata per FI a sindaco di Venezia? E’ abbastanza Lady Like? Ai posteri l’ardua sentenza ma dovesse farcela si avvicinerebbe il nostro sogno: Pippo Baudo al Quirinale.

Zaza, voto 7: due gol da attaccante di razza. Solo che per avere delle occasioni da rete deve attendere gli errori degli avversari. Gli manca la costanza, ma soprattutto una squadra che gli passi il pallone.

Orfini, voto 7: voto di buon lavoro. Con l’augurio di riavvicinare i tifosi allo stadio.

Floris, voto 7: scopre in diretta che la felpa di Salvini e “made in Francia”. Primi regali della Le Pen e Putin alla Lega?

Enrico Rossi, voto 8: è  il nostro Pirlo. Difende, imposta, spazza via la palla senza paura (che qualcuno lo accusi di essere di sinistra). Dalla foto con i vicini Rom alla difesa della procreazione assistita, dal progetto Giovani Si alla vittoria di Piombino che salva stabilimento, lavoro ed operai. Forza Enrico (quanto ci piace dire Forza Enrico).

Razzi, voto 8: dice di aver inciso una canzone e di voler partecipare a San Remo. Chi sarebbe più nazional-popolare di lui?

Ferrero, voto 8: imiti Crozza che ti imita, ti travesti da befana a Verona, la tua Samp è quarta in classifica. Sei l’idolo di questa redazione.

Perin, voto 8: se il Genoa è terzo in classifica il merito è anche suo. Almeno tra i pali, in Nazionale, abbiamo un futuro roseo.

Andrea Baldini, voto 8: dopo la Factory e la lettura della Giornata tipo del Giovane Democratico, dimostra l’egemonia culturale di #volevoilrigore twittando.

Del Piero, voto 9: nell’ultima giornata è arrivato anche il primo gol indiano. Dimostrazione che la classe non conosce età.

Factory 365, voto 9: nonostante Renzi che confonde la kermesse dei GD per una convention della Fao, la Factory é stata davvero un’iniziativa molto interessante. 1000 ragazzi che discutono di politica sono linfa vitale per la ripresa di questo paese.

Samantha Cristoforetti, voto 10: la prima italiana nello spazio sta facendo facendo riscoprire il sogno di fare l’astronauta ai bambini e non. Peccato che poi i soldi destinati all’ente spaziale italiano siano pochi se non nessuno. #Volevolaluna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...