Il Pagellone (23a Giornata)

 

Claudio Lotito, voto 1: il pensiero del Presidente della lazio o, per intenderci meglio, del nuovo “padroncino” del calcio italiano, è la dimostrazione del nostro slogan  “no al calcio e alla politica moderni”. Per essere chiari, noi di qua e Lotito di là.

 

Unione Europea, voto 1: mette la pistola alla tempia della Grecia: o Tsipras rispetta il programma della troika o non si concederanno aiuti. Scandaloso che si preferisca il rispetto del vincolo di bilancio piuttosto che un cittadino greco possa sopravvivere. In questo senso, possiamo dire che Lotito si sia allineato perfettamente agli standard europei.

 

Primarie PD Campania, voto 1: neanche il grande Eduardo Scarpetta avrebbe scritto una trama così comica. Per la serie “Primarie del pd: miseria e miseria”. Eh si, di nobile non c’è proprio nulla.

 

Angelo Pintus, voto 2: la sua comicità è irresistibile come un doppio passo di Ranocchia o un cross di Maggio.

 

Mario Adinolfi, voto 2: posta su FB una foto della moglie che gli massaggia i piedi. Una chicca per i feticisti dallo stomaco forte.

 

Matteo Salvini, voto 2: ci chiediamo se tra un tweet e una comparsata in tv, passi anche del tempo a Bruxelles dove è stato eletto.

 

Roberta Pinotti, voto 3: è la prima a parlare di un contigente italiano in Libia, eppure lei sulla costituzione dovrebbe aver giurato.

 

Adriano Galliani, voto 3: dopo aver mandato in prestito Niang per prendere Cerci, il nostro geometra preferito continua a non farne una giusta, dichiarando che Lotito continua ad essere un suo amico.

 

Renato Brunetta, voto 3: caro Renatino di te stimiamo anche i sorcini verdi.

 

Rafael Cabral, voto 3: ormai fa più papere lui che la Picierno in Tv.

 

Maurizio Gasparri, voto 3: twitta che la Guardia Costiera non dovrebbe portare a terra i migranti salvati nel Mediterraneo. Gasparri deve aver litigato da piccolo con la logica. Senza speranze.

 

Carlo Tavecchio, voto 3: “sul sorteggio integrale non ho fatto nessuna apertura perché sono decisioni che non spettano a me”. Infatti decide Lotito.

 

Federica Mogherini, voto 4: Federica é una donna di quarant’anni, di Roma. Capelli biondi, magra. L’ultima volta é stata vista a Bruxelles, doveva recarsi a Minsk per lavoro, ma nella capitale Bielorussa non è stata vista. Se avete notizie di lei segnalatele alla redazione di “Chi l’ha visto?”

 

Gabriel Paletta, voto 4: le sue prestazioni con la maglia rossonera, ci hanno fatto capire che a Parma giocava male non per colpa degli stipendi non pagati. Si è subito ambientato con lo spogliatoio milanista, un po’ come Gennaro Migliore con il PD. Appena arrivato viene schierato titolare e per non deludere le aspettative, gioca male.

 

Vincenzo De Luca, voto 4: si paragona a Maradona, noi speriamo che papa Francesco prenda provvedimenti. Caro Sindaco “Emerito”, scherza pure con i fanti, ma lascia stare i Santi.

 

Paul Pogba, voto 4,5: é una notizia, il fuoriclasse francese stecca una partita. Gioca male, non corre ed è impreciso. A questo punto forse possiamo sperare che anche Gasparri possa fare un tweet senza offendere nessuno.

 

Roberto Giachetti, voto 5: dall’Annunziata, riesce a far sembrare Toti uno statista pacato e moderato, lui invece sembra un mediano senza piedi buoni in una giornata storta, commette solo falli e alla fine viene ammonito.

 

Andrea Ranocchia, voto 5: a differenza di Guarin, il difensore é coerente, giocava male con Mazzarri e continua ancora adesso. Sembra Alfano, cambiano i governi ma lui resta pessimo.

 

Matteo Renzi, voto 5: grazie a lui, l’unico luogo in cui si discute è diventata la direzione nazionale del Pd, si parli di riforma costituzionale, jobs act o Libia, il parlamento esegue e basta. Se la direzione nazionale si fosse chiamata soviet, Matteo avrebbe preso 9.

 

Calciatori del Parma, voto 7: da mesi senza stipendio, scendono in campo battendosi in maniera degna, non falsando il campionato. Questo é lo sport che ci piace. Altro che le Lotito!

 

Fiorentina, voto 7: la campagna acquisti nel mercato invernale di Della Valle sta portando i suoi frutti. Altro che i senatori di Scelta Civica.

 

Mirko Valdifiori, voto 7,5: il centrocampista dell’Empoli non è più una sorpresa, ma una gran bella realtà per il calcio italiano. E’ il calciatore simbolo del bel calcio espresso dalla squadra di mister Sarri. Speriamo lo diventi anche per la nazionale.

 

Chiara Gribaudo, voto 8: la parlamentare cuneese vince la sua personale battaglia e fa fare marcia indietro al governo: niente aumente per le partite Iva. È per ora forse l’unica che ha fatto cambiare idea a Renzi

 

Massimo Ferrero, voto 8: altro che Volo, l’unico vincitore del Festival sei tu. Vogliamo una vita spericolata come la tua, idolo!

 

Federico Bonazzoli, voto 8: star del torneo di Viareggio. Oltre a regalare la vittoria all’Inter con il gol in finale contro il Verona, vince anche il premio miglior giocatore e capocannoniere. Se non é nata una stella, ci siamo quasi.

 

Carlo Conti, voto 8: un bel festival, buoni artisti, buon ritmo, peccato per i comici. Ci sono stati grandi ascolti, infatti Scelta Civica ha deciso di confluire in Carlo Conti, dopo che si sono accorti che è stato il Festival più seguito degli ultimi 10 anni.

 

Alessandro Di Battista, voto 8,5: “In Nigeria il 60% del Paese era in mano a Boko Haram e nella restante parte c’era Ebola”, questa affermazione del vicepresidente della Commissione Esteri della Camera, rientra tra le “bufale” mondiali migliori dell’anno per il New York Times (non solo per loro a dir la verità). Vai Dibba sei il nostro orgoglione nazionale, come Pablito Rossi, Totò Schillaci. Un bomber di razza!

 

Fredy Guarin, voto 9: seconda partita consecutiva ad alti livelli per il colombiano dell’Inter. Il Mancio gli ha dato fiducia e lui lo sta ripagando alla grande.

 

Paulo Dybala, voto 9: un vero talento. Fa impazzire la difesa del Napoli e manda in delirio i suoi tifosi. E Zamparini già pensa all’incasso.

 

Antonio Razzi, voto 9: una performance d’altri tempi con la D’Urso, compreso autoscatto finale. Oltre il nazionalpopolare.

 

M’Baye Niang, voto 9: il giovane franco-senegalese da quando è passato al Genoa è il miglior giocatore della serie A per media voto. Gasperini e chi lo ha acquistato nel mercato di riparazione del Fantacalcio  ringraziano Galliani per il prestito, i tifosi milanisti un po’ meno.

 

Franco Brienza, voto 9: se la Juve non ha ancora ucciso il campionato, i tifosi italiani devono ringraziare lui.

 

Zlatan Ibrahimovic, voto 10: 2° minuto di PSG-Caen e Zlatan segna uno dei suoi soliti gol in acrobazia. Festeggia insieme ai suoi amici e poi si toglie la maglia mostrando fiero i suoi nuovi tatuaggi. Ovviamente è stato ammonito e salterà l’importante sfida contro il Monaco.  Le solite spacconate. Invece no, il fuoriclasse svedese si è tatuato sul busto 15 nomi, non di amici e parenti ma di sconosciuti. Nomi che rappresentano gli 805 milioni di persone che soffrono la fame nel mondo. Zlatan è il testimonial del Programma Alimentare Mondiale dell’Onu. A fine gara dichiara: “Non ci ho pensato, ma lo avrei fatto anche se avessi rischiato di prendere un rosso. Ci sono cose molto più importanti di una partita di calcio e questa è una di quelle”. Chapeau!

 

Carpi, voto 10: di solidarietà e di merito sul campo. Noi crediamo che solo il risultato sul campo durante il campionato sia l’unica logica che possa decidere chi promuovere o retrocedere. Cosi come solo le elezioni e la volonta popolare possono determinare la composizione del parlamento, che poi dà la fiducia al governo nominato dal presidente della repubblica. Ogni altra logica va contro la Costituzione.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...