Il Pagellone (23a Giornata)

 

Claudio Lotito, voto 1: il pensiero del Presidente della lazio o, per intenderci meglio, del nuovo “padroncino” del calcio italiano, è la dimostrazione del nostro slogan  “no al calcio e alla politica moderni”. Per essere chiari, noi di qua e Lotito di là.

 

Unione Europea, voto 1: mette la pistola alla tempia della Grecia: o Tsipras rispetta il programma della troika o non si concederanno aiuti. Scandaloso che si preferisca il rispetto del vincolo di bilancio piuttosto che un cittadino greco possa sopravvivere. In questo senso, possiamo dire che Lotito si sia allineato perfettamente agli standard europei.

 

Primarie PD Campania, voto 1: neanche il grande Eduardo Scarpetta avrebbe scritto una trama così comica. Per la serie “Primarie del pd: miseria e miseria”. Eh si, di nobile non c’è proprio nulla. Continua a leggere

Annunci

Il Pagellone (19a Giornata)

Casa Pound, sv: “Cala la notte e metti a posto le cartelle, reggono i calzoni con due comode bretelle, rasano la testa l’anfibio bene in mostra, coltello nella tasca ed incomincia la giostra. Drogato, negro, frocio, comunista pervertito, terrone punk’ a bestia sadomaso travestito, è inutile nasconderti sarai individuato e nel cuore della notte sarai sprangato. 20 a 1 è la tua forza fascio infame ti nascondi ed alle spalle mi colpisci con le lame”. Senza voto, lo sdegno per i fascisti non meriterebbe neanche la presenza sul nostro blog. Quello che è successo a Cremona non deve restare impunito. I fascisti in galera! Siamo vicini ad Emilio e alla sua famiglia. Ora e sempre Resistenza!

Maurizio Gasparri, s.v.: il range da 0 a 10 non e’ abbastanza per giudicarlo. #Volevoilrigore lo candida non alla Presidenza della Repubblica, ma come protagonista della seconda stagione di The Lady di Lory Del Santo.

Continua a leggere

Il Pagellone (12a Giornata)

Questo pagellone esce in concomitanza con la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Anche noi vogliamo partecipare, ribadendo ad alta voce che un uomo che usa la violenza contro una donna non può definirsi tale, nonostante lo dicano i documenti e quello che vede tutti i giorni quando va in bagno.
Noi, che siamo contro il calcio e la politica moderni, siamo romantici per definizione, come Gaetano Scirea.

Torres, s.v.: Inzaghi per ritrovarlo a fine partita ha dovuto chiamare “Chi l’ha visto?”.

Grillo, voto 0: ci mancava solo il post di Petacco che ritiene Mussolini una brava persona e non il mandante dell’omicidio Matteotti. Cosa si fa per un voto di Casapound. Cosa si fa pur di non parlare del crollo di voti in Calabria e in Emilia-Romagna. Caro Beppe, non sappiamo se destra e sinistra esistono ancora, ma siamo sicuri dell’esistenza degli anti-fascisti e stanne certo che i fascisti questo Paese non torneranno.

Debora Serracchiani, voto 2: “Il candidato alle primarie del Pd è Callipo”, ha detto solo qualche settimana fa a Reggio Calabria. Così i cittadini calabresi hanno prima votato Mario Oliverio alle primarie e poi l’hanno eletto a larghissima maggioranza presidente della Regione. Complimenti Debora.

Alessandra Moretti, voto 3: avremmo fatto a meno che i suoi peli fossero trattati come argomento del dibattito politico, ma d’altronde se non ha altri argomenti… #LadyLike. Continua a leggere