Generatore automatico di futuri Presidenti del Parma


<!–
Words1 = new Array("Beppe Grillo nuovo presidente del Parma, ha acquistato la società con un centinaio di like su Facebook e 10 RT. Ha promesso ai tifosi Di Battista trequartista e Pizzarotti in tribuna", "Pina Picierno è la nuova presidente del Parma, acquistato mentre faceva la spesa. Ha promesso ai tifosi un bonus di 80€ sull'abbonamento", "Yanis Varoufakis è il nuovo presidente del Parma, acquistato minacciando la dirigenza di spezzarle la spina dorsale. Ha promesso ai tifosi di mobilitare l'intera provincia di Parma per un'invasione nella prossima trasferta a Bruxelles", "Fabio Fazio è il nuovo presidente del Parma, acquistato per un lista di buoni propositi. Ha promesso ai tifosi un'intervista al capo ultras con Saviano a Che tempo che fa", "Gheddafi è il nuovo presidente del Parma, comprato per due cammelli e tre amazzoni. Ha promesso ai tifosi che Reagan non li bombarderà", "Al Bano Carrisi è il nuovo presidente del Parma, comprato dopo aver eseguito da solo l'intero Trovatore di Verdi con accento salentino. Ha promesso ai tifosi che per il Parma il sole tornerà, mentre Romina pensa di comprare la Reggiana", "Gennaro Migliore nuovo presidente del Parma, comprato con la vecchia tessera di Sel. Ha promesso ai tifosi che non si faranno primarie per la scelta dei titolari", "Papa Francesco è il nuovo presidente del Parma, acquistato in cambio di un Ave Maria e un Padre Nostro. Ha promesso ai tifosi vittorie e il regno dei cieli, ma saranno vietati i cori sulle madri", "Matteo Renzi è il nuovo presidente del Parma, acquistato in cambio di una treccina della Boschi. Ha promesso ai tifosi che questa è la volta buona e di star sereni", "Silvio Berlusconi e'il nuovo presidente del Parma, ha acquistato la società emiliana con una colletta fatta a Cesano Boscone, ha promesso Galiani direttore sportivo, Filippo Inzaghi allenatore e Renato Brunetta amministratore delegato", "Matteo Orfini è il nuovo presidente del Parma, comprato per due kebab e una foto autografata di Verducci spacciato per Voeller. Ha promesso ai tifosi che, dopo le riforme strutturali, vinceranno finalmente la Coppa delle Coppe", "Michele Santoro nuovo presidente del Parma, acquistato per un editoriale di travaglio, ha promesso ai tifosi il ritorno in Rai della Serie A e le magliette con un disegno di Vauro", "Gianni Morandi è il nuovo presidente del Parma, acquistato per un vinile di ‘Fatti mandare dalla mamma’. Il neo presidente ha promesso ai tifosi un autoscatto ad ogni partita", "Pippo Civati è il nuovo presidente del Parma, acquistato con i 3€ del suo conto svizzero, promessi ai tifosi la scissione dalla serie A, 101 acquisti e Marco Sarracino nuovo allenatore"
);

document.write(
'

‘+
Words1[Math.floor((Math.random() * 100000) % Words1.length)] +
‘.

n’);
–>

 

 

Fai refresh o schiaccia F5 per un altro presidente del Parma.

Annunci

Il Pagellone (19a Giornata)

Casa Pound, sv: “Cala la notte e metti a posto le cartelle, reggono i calzoni con due comode bretelle, rasano la testa l’anfibio bene in mostra, coltello nella tasca ed incomincia la giostra. Drogato, negro, frocio, comunista pervertito, terrone punk’ a bestia sadomaso travestito, è inutile nasconderti sarai individuato e nel cuore della notte sarai sprangato. 20 a 1 è la tua forza fascio infame ti nascondi ed alle spalle mi colpisci con le lame”. Senza voto, lo sdegno per i fascisti non meriterebbe neanche la presenza sul nostro blog. Quello che è successo a Cremona non deve restare impunito. I fascisti in galera! Siamo vicini ad Emilio e alla sua famiglia. Ora e sempre Resistenza!

Maurizio Gasparri, s.v.: il range da 0 a 10 non e’ abbastanza per giudicarlo. #Volevoilrigore lo candida non alla Presidenza della Repubblica, ma come protagonista della seconda stagione di The Lady di Lory Del Santo.

Continua a leggere

«La gente purtroppo si ricorda sempre la fine». Breve storia di Domenico Morfeo

#volevoilrigore Morfeo

«Il talento conta tantissimo: è più facile, si è avvantaggiati,
ma anche senza si riesce ad andare avanti.
Chi tratta meglio il pallone si chiama artista ma non è detto
che 11 artisti battano 11 artigiani.
Bisogna formare una miscela tra queste due categorie.
E poi, chi ha talento non deve accontentarsi,
adagiarsi su quello che gli ha dato Madre Natura,
ma lavorare ogni giorno per migliorarsi»
(Zdeněk Zeman)

«Il talento può essere una trappola.
La possibilità di scelta può confondere.
E quel ch’è più pericoloso è il narcisismo.
Ci si compiace del colpo miracoloso, si ricevono applausi,
si finisce per giocare per gli altri, per il pubblico.
È rischiosissimo»
(Roger  Federer)

Il 31 Maggio 1996, Spagna e Italia si giocano a Barcellona il campionato europeo under 21. Alla fine dei tempi regolamentari, dopo una partita tanto bella quanto nervosa, il punteggio rimane inchiodato sull’1-1 e così ai supplementari. Ai rigori, gli errori di Cristian Panucci e Ivan de la Peña mantengono la situazione inalterata. L’equilibrio viene rotto dalla stella delle furie rosse Raùl, che si fa bloccare il pallone a pochi centimetri dalla linea di porta, merito di un repentino balzo del portiere Angelo Pagotto. Tocca a un ragazzino abruzzese – entrato nella ripresa, al posto della sorpresa del torneo Francesco Totti – Domenico Morfeo, calciare il rigore che potrebbe valere all’Italia il titolo europeo. Con un piatto sinistro preciso e radente il suolo, spiazza Mora e regala agli azzurrini un trionfo fino a pochi minuti prima insperato (almeno per il religiosissimo – o superstiziosissimo – Carlo Nesti).

Curiosamente, dieci anni dopo – in ben altre circostanze – sarà un altro abruzzese a segnare il rigore decisivo che porterà l’Italia nell’Olimpo. Quel rigore del ‘96 è il primo evento calcistico determinante nella carriera di Morfeo e, purtuttavia, rimane l’unico che abbia una qualche accezione positiva. Continua a leggere

Il Pagellone del Lunedì

moscaIl Pagellone del Lunedì – 9ª Giornata.

I signori delle tessere, voto 2: strano, ma vero, pare che ci sia un’irresistibile voglia di far parte del Pd! Poi si scopre che si tratta di gente che non ha mai votato il partito e non sa nemmeno per cosa stia votando in quel momento. Stanno stuprando i congressi locali del Pd.

Brunetta, voto 3: di stima, come sempre.

Belfodil, voto 4: non brilla, anzi riesce anche a farsi espellere nonostante l’Inter giochi bene. Ci chiediamo cosa gli sia successo nel trasferimento da Parma a Milano. Pecora nera.

Difesa del Milan, voto 4: e che ne parliamo a fare. Senza speranze. Continua a leggere