Il Pagellone (11a Giornata)

Fassina, s.v.: dichiara che il superamento dell’euro deve diventare un’opzione politica, peccato, qualcuno ancora credeva in lui.

Mazzarri, voto 2: quando Thohir ci pregò di criticarlo sperando nel nostro tocco da Re Mida noi gli dicemmo che era meglio licenziarlo e basta. Dovremmo tornare ad ignorarlo, sperando che approdi in lidi alla sua altezza: la terza categoria. Continua a leggere

Annunci

“Noi, che comunque tifiamo la sinistra”

Image
di Giovanna Sandri
«Questo non è il mio calcio» rispose Gigi Riva a Gianni Mura. «Facciamo la parte dei piagnoni, di quelli che basta soffiarti addosso e vai giù chiedendo l’ammonizione».
Gigi Riva era un calciatore d’apparato, uno di quelli contro il calcio moderno. Tempi in cui per ottenere un rigore, a Milano o a Torino, non bastava un certificato medico di 15 giorni. Politica d’altri tempi, scusate, volevo dire calcio. Ciriaco De Mita, proprio lui, commentò con sarcasmo, un’intervista in cui a Gigi Riva chiedevano cosa provasse nell’attimo esatto in cui  tirava in porta un pallone: «Ma che razza di domanda è? In politica non si può spiegare l’intuizione». Continua a leggere